Il gruppo tedesco Vape presenterà un reclamo contro l'imminente regime fiscale

aprile 11, 2022

Un rapporto pubblicato all'inizio di quest'anno sulla Frankfurter Allgemeine Zeitung, aveva discusso i piani del Ministero federale delle finanze tedesco per aumentare l'attuale tassa sui prodotti del tabacco ed estenderla alle sigarette elettroniche, che finora erano state esentate.

Purtroppo, la misura che stabilisce queste modifiche è stata approvata all'inizio di questo mese. Di conseguenza, i prezzi delle sigarette elettroniche aumenteranno notevolmente, colpendo i consumatori e forse rimandandoli dall'idea di passare dal fumo allo svapo per smettere di fumare e/o ridurre i danni.

Un recente comunicato della World Vapers's Alliance (WVA) aveva evidenziato che praticamente tutti gli attuali vapers in Germania sono ex fumatori e un tale aumento dei prezzi delle alternative più sicure spingerebbe molti a tornare a usare sigarette più dannose.



Il direttore della WVA Michael Landl, ha affermato che la Germania dovrebbe seguire l'esempio dei paesi che hanno avuto successo con la riduzione del danno da tabacco. “Chiunque voglia seriamente ridurre i danni alla salute pubblica causati dal fumo deve rendere l'accesso ai prodotti di svapo più facile, non più difficile. Lo svapo è il 95% meno dannoso del fumo ed è raccomandato dalle autorità sanitarie di Regno Unito, Francia e Canada per smettere di fumare. La Germania dovrebbe seguire l'esempio di questi paesi invece di iniziare una guerra ai vaporizzatori. Lo svapo può migliorare la vita di molti fumatori e quindi questi prodotti devono continuare ad essere convenienti. Una ricaduta fino a due milioni di vapers nel consumo di sigarette avrebbe effetti fatali sulla salute pubblica".

La legge sulla modernizzazione della tassa sul tabacco

Nel frattempo, ECigIntelligence ha riferito che i rappresentanti dell'industria tedesca dello svapo hanno incontrato funzionari governativi per chiarire i dettagli della legge sulla modernizzazione della tassa sul tabacco, che dovrebbe entrare in vigore il 1° luglio 2022. Tuttavia, nonostante l'incontro con funzionari del Ministero delle finanze e della Germania Dogana per discutere del tributo, il BfTG ha rivelato che intende ancora registrare un ricorso presso la Corte costituzionale federale, in quanto l'imposta è "sproporzionata".

Fonte: https://www.vapingpost.com/



Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati

x