Il New Jersey legalizza la marijuana

marzo 02, 2021

Il New Jersey è l'ultimo stato a legalizzare e depenalizzare la marijuana ricreativa.

Il governatore democratico Phil Murphy ha firmato un pacchetto di "progetti di legge per la riforma storica della cannabis per uso adulto", rendendo lo stato del New Jersey il prossimo stato a legalizzare la marijuana.

"Le nostre attuali leggi sulla proibizione della marijuana hanno fallito ogni prova di giustizia sociale, motivo per cui per anni ho fortemente sostenuto la legalizzazione della cannabis per uso adulto", ha detto Murphy in una dichiarazione. "Mantenere uno status quo che consente a decine di migliaia, sproporzionatamente di persone di colore, di essere arrestate nel New Jersey ogni anno per reati di droga di basso livello è ingiusto e indifendibile".

“Questo novembre, gli abitanti del New Jersey hanno votato in modo schiacciante a favore della creazione di un mercato della cannabis per uso adulto ben regolamentato. Anche se questo processo ha richiesto più tempo del previsto, credo che stia finendo nel posto giusto e alla fine servirà da modello nazionale ", ha detto Murphy.

La legislazione ora rende il possesso di alcol e marijuana da parte di minorenni soggetto a diverse azioni di contrasto, inclusi avvertimenti scritti, notifiche dei genitori e rinvii ai servizi di assistenza della comunità. Poiché la legislazione firmata da Murphy depenalizza il possesso di marijuana, la misura ha senso. Secondo i media locali, il consumo di alcol da parte dei minorenni è punibile con una multa di 1.000 dollari e fino a sei mesi di carcere.

Una parte della legislazione consente ai comuni di avere l'autorità di emanare ordinanze con sanzioni civili o multe riguardanti il ​​possesso minorile o le violazioni del consumo su proprietà privata. Anche la responsabilità per i fornitori di articoli di cannabis a persone minorenni è vista come un reato di condotta disordinata.

I legislatori statali del New Jersey, tutti guidati dai Democratici, hanno approvato il pacchetto legislativo firmato da Murphy per ridurre le pene per il possesso di minorenni sia per l'alcol che per la marijuana.

Le persone di età inferiore ai 21 anni non possono utilizzare prodotti a base di marijuana. Le persone possono anche avere fino a sei once di erba sulla loro persona senza dover affrontare una sanzione civile.

La firma di Murphy su questa legislazione apre anche la strada a nuove normative e proposte future per evolvere il quadro normativo dello stato e diversificare i prodotti derivati ​​dalla marijuana.

"Questa legislazione creerà un settore che offra equità ed opportunità economiche alle nostre comunità, stabilendo standard minimi per prodotti sicuri e consentendo alle forze dell'ordine di concentrare le proprie risorse su questioni di sicurezza pubblica", ha continuato Murphy. "Oggi, stiamo compiendo un enorme passo avanti per ridurre le disparità razziali nel nostro sistema di giustizia penale mentre costruiamo una nuova industria promettente e stiamo dalla parte giusta della storia. Vorrei ringraziare la legislatura, i sostenitori, i leader religiosi e i leader della comunità per il loro lavoro e la collaborazione dedicati su questo tema critico ".

"Finalmente, il New Jersey sta voltando pagina sul nostro precedente trattamento del consumo di marijuana", ha detto Dianna Houenou, presidente entrante della Commissione di regolamentazione della cannabis del New Jersey (CRC). “Sono entusiasta di iniziare a lavorare sulla base dei successi del programma medico e di difendere l'industria della cannabis per uso adulto. È un onore far parte di questo movimento storico nel New Jersey ".

Altri politici e leader della comunità hanno applaudito l'approvazione del disegno di legge. Questi riconoscimenti includono alcuni del senatore degli Stati Uniti Cory Booker, un democratico e altri legislatori statali.



Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati