UK Vape Association per consigliare la delegazione governativa in vista della COP9 dell'OMS

Purtroppo, tra gli esperti di riduzione del danno da tabacco, l'OMS è diventata famosa per essere diventata aggressivamente anti-svapo, nonostante tutti i dati scientifici disponibili a favore dell'uso di sigarette elettroniche per la riduzione del danno da tabacco. Il coordinatore esecutivo CAPHRA e direttore dell'AVCA (Aotearoa Vapers Community Advocacy) Nancy Loucas, ha precedentemente evidenziato che la posizione dell'agenzia sanitaria contro le sigarette elettroniche è stata influenzata e compromessa da interessi acquisiti che forniscono fondi all'organizzazione, come in questo caso.

“Questo interesse acquisito ha colorato le informazioni al fine di servire gli interessi politici e finanziari di Bloomberg Philanthropies e della Gates Foundation, che forniscono quasi la metà di tutti i finanziamenti per l'OMS-FCTC. L'OMS ti sta mentendo per proteggere i propri interessi finanziari e mantenere felici i propri donatori privati. Non sono obiettivi. Non sono concentrati sul proprio mandato ai sensi della FCTC per promuovere la salute delle persone e il loro diritto ad avere informazioni per fare scelte informate riguardo alla loro salute ", ha detto Loucas.

A tal fine, l'APPG for Vaping, una raccolta di parlamentari e colleghi il cui obiettivo è "esplorare la risposta parlamentare e normativa più appropriata alle sigarette elettroniche e aumentare l'istruzione e l'alfabetizzazione tra i responsabili politici in merito alle sigarette elettroniche e alle relative questioni di politica pubblica , "Hanno invitato Dunne come testimone esperto, per consigliare la delegazione britannica presente al vertice.

La COP9 dell'OMS ha ripercussioni negative sull'industria dello svapo

Come negli anni precedenti, purtroppo si prevede che la COP9 dell'OMS avrà ripercussioni per le industrie dello svapo in tutto il mondo e per i membri del pubblico che vorrebbero utilizzare i prodotti nel tentativo di smettere di fumare. Pertanto, l'APPG spera che l'approccio progressista del Regno Unito possa ispirare altre nazioni ad adottare strategie simili.

"Il Regno Unito ha un enorme dovere di diligenza nell'assumere una posizione positiva e sfidare le interpretazioni ... Il nuovo status di indipendenza della Gran Bretagna ci dà davvero l'opportunità di guidare questo sulla scena mondiale", ha detto Dunne durante l'incontro sulle prove, a cui ha partecipato anche il professor Gerry Stimson of Knowledge-Action-Change (KAC), Clive Bates di Counterfactual e Daniel Pryor dell'Adam Smith Institute.

L'APPG si impegna a sottolineare l'importanza della riduzione del danno da tabacco

Presieduto da Mark Pawsey MP, il gruppo parlamentare si sforza di evidenziare i benefici per la salute pubblica degli strumenti di riduzione del danno e il potenziale beneficio che potrebbero fornire in tutto il mondo. "Sono stato felice di accettare l'invito dell'APPG, perché UKVIA crede che abbiamo un'incredibile opportunità per spargere la voce: che le industrie dello svapo innovative e adeguatamente regolamentate salvano vite. La Gran Bretagna post-Brexit è recentemente indipendente in forum come la COP9 e significa che possiamo portare a casa questo messaggio positivo come mai prima d'ora ", ha affermato Dunne.

"Possiamo essere giustamente orgogliosi del record del Regno Unito nella riduzione del danno, ma non dobbiamo essere compiacenti. Le strategie regressive, in stile proibizionista, sono vive e vegete a livello internazionale e non dobbiamo lasciare che annullino tutto ciò che è stato raggiunto qui. Un approccio robusto e basato sull'evidenza del Regno Unito può difendere i guadagni che abbiamo ottenuto a livello nazionale, favorire un cambiamento positivo a livello internazionale e confermare il ruolo della Gran Bretagna come leader mondiale nella riduzione del danno ".

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.